13 marzo 2014 ~ 0 Commenti

Acqua struccante e tonico: differenze d’uso

Domande che sembrano banali ma che possono spiazzarci. Oggi il cosmetologo fa chiarezza su un prodotto di uso quotidiano.

Le acque struccanti possono essere utilizzate anche come tonico dopo la pulizia con un latte detergente ?

< Acqua struccante e tonico sono due prodotti diversi. La prima ha una funzione di solvente per il trucco e la seconda tonificante, riequilibrante, oppure addolcente, lenitiva etc., a seconda degli ingredienti. L’acqua struccante può anche essere tonificante ma questo non significa che possa essere impiegata al posto del tonico e quindi lasciata a contatto con la pelle per tutta la notte. Infatti contiene solventi o tensioattivi capaci di asportare il trucco. Una volta utilizzata è preferibile sciacquare la pelle, in modo da eliminare queste sostanze >.

E per gli altri metodi di pulizia come ci si deve comportare, ad esempio con le salviette struccanti?

< Le salviette struccanti sono imbevute di acqua struccante, dunque contenenti solventi o tensioattivi e dopo l’impiego la pelle andrebbe risciacquata con acqua corrente pulita. E’ un po’ lo stesso discorso che vale per le salviette usate per la detersione dei neonati: non andrebbero usate spesso proprio perché lasciano a contatto della pelle sostanze che invece andrebbero risciacquate>.

Cosmetologo: dott.ssa Giulia Penazzi

 

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali