14 gennaio 2019 ~ 0 Commenti

Aziende dermocosmetiche e mercato: occorrono cambiamenti

Mai come in questi tempi, le farmacie che si occupano da tanti anni di dermocosmesi, chiedono a gran voce alle aziende un sostegno, un cambiamento, una inversione di rotta: che cosa sta succedendo, se non lo avete ancora capito?

In pratica, soprattutto grazie all’online, tutto il mercato dermocosmetico, si sta modificando. Le grandi aziende da sempre presenti nelle farmacie hanno fatto scelte ben precise, ovvero quelle di essere presenti con propri siti di vendita, utilizzando i social e le spedizioni gratuite per invogliare i clienti a comprare referenze note e che quindi i clienti possono tranquillamente acquistare con un semplice click comodamente da casa. Non parliamo poi della presenza delle stesse aziende in tutti i mercati, quali parafarmacie, corner, i negozi specializzati.

E poi arrivano, le stesse grandi aziende, nelle nostre farmacie, chiedendo di riempire copia commissioni con gli stessi numeri di prima, acquistando un gran numero di confezioni, senza tener conto che il mercato si è decisamente dilatato.

Dovrebbe apparire ovvio il calo del numero di vendite, non dovuto al fatto che noi siamo più o meno bravi, come a volte ci vogliono far credere i rappresentanti. (Non cadete nel tranello di chi entra e vi dice che gli altri vendono tranquillamente e non si capisce come noi non riusciamo a ottenere gli stessi risultati).

È veramente incredibile che le aziende pretendano dai capi area e dai rappresentanti stessi le medesime performance numeriche di un tempo, anzi migliorandole.

In questo caso sono da parte dei rappresentanti, anche perché troppo spesso le aziende non si rendono conto che questo mercato è cambiato e occorre fornire alla farmacia servizi e qualità differenti, legati alla persona, all’empatia, al benessere, e a tutto ciò che può attirare il cliente in farmacia piuttosto che farlo andare da un’altra parte, internet compreso.

I numeri, le prenotazioni, i Canvass, i copia commissioni….. tutto andrebbe rivisto, adattato, rigenerato. Occorre davvero in questo momento, se volete continuare a vendere in farmacia, essere dalla parte dei farmacisti: mettetevi con noi a banco e capite le reali esigenze e le difficoltà. Altrimenti durerà davvero poco questo tipo di collaborazione.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali