27 novembre 2020 ~ 0 Commenti

Continua la necessità di una attenta sanificazione delle mani

Di Giulia Penazzi

Covid-19 è un virus rivestito da un involucro lipidico pertanto, il
lavaggio con acqua e sapone, se ben eseguito, contribuisce a denaturare la sua naturale protezione e a renderlo inattivo. Nel periodo invernale, però, l’eccessiva detersione, come frequenza o con prodotti troppo
sgrassanti, può causare forte perdita di film idrolipidico e indebolire la skin barrier, tanto da rendere le mani più esposte a lesioni cutanee e dermatiti da contatto. In questi casi, la sanificazione con alcol è da
preferire, o comunque da alternare durante la giornata, perché generalmente agisce più rapidamente di altri antisettici (1).
L’efficacia antimicrobica di un disinfettante per le mani a base di
etanolo è stata dimostrata in vitro per una grande quantità di batteri
Gram + e Gram – e Virus rivestiti da involucro lipofilo. Sia gli spray
che i gel a base alcolica, si diffondono rapidamente sulla cute ed evaporano velocemente, in questo modo non lasciano residui di ingredienti antimicrobici che potrebbero causare l’emergere di
microrganismi multiresistenti. Inoltre, dopo che l’alcol è evaporato, la flora cutanea residente può essere ripristinata in un tempo relativamente breve.
L’OMS raccomanda due tipologie di formulazioni per la sanificazione delle mani. Il perossido di idrogeno nella formula non ha significato
antisettico, serve per eliminare eventuali spore batteriche presenti nei contenitori. Tali formulazioni richiedono 60 secondi per una riduzione
logaritmica delle unità formanti colonie.

Formula 1. Con etanolo
Etanolo 80% V/V
Glicerolo vegetale 1,45%
Perossido di idrogeno 0,125%

Formula 2. Con alcol isopropilico
Alcol isopropilico 75% V/V
Glicerolo vegetale 1,45%
Perossido di idrogeno 0,125%

(1) State of the Art: Hand Hygiene and Disease Prevention, Part II
Cosmetics&Toiletries, October 1, 2020
Robert Y. Lochhead, Ph.D., and Margaret Lochhead, University of Southern
Mississippi, Hattiesburg, MI)

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali