23 settembre 2019 ~ 0 Commenti

Cosmetici con segno più

C’è grande ottimismo Per quanto riguarda il mercato del comparto dermocosmetico. Questo è quello che traspare dai dati resi noti dal centro studi di Cosmetica Italia, derivati dall’indagine congiunturale presentata la settimana scorsa a Milano. Da padrona, come negli anni scorsi, la fanno le esportazioni, anche e soprattutto al di fuori dell’Europa, per le quali si prevede a fine anno un incremento del 4,5%, per un valore totale vicino ai 5 miliardi di euro.

Ma andiamo a vedere che cosa succede a casa nostra, nei vari canali di vendita del cosmetico anche per farci un’idea di dove sta andando il mercato, anche se, ve ne ho già parlato, il commercio online parla da solo, con un più 22% per il 2019.

Comunque, i centri estetici, in sofferenza ultimamente, si riprendono con un + 0,5%, mentre i parrucchieri perdono l’uno percento.

Erboristeria tiene e anzi guadagna 1,8%, ovvero cresce di meno rispetto agli anni passati; la profumeria chiuderà invece il 2019 con un + 1,2%.

La grande distribuzione guadagna 1,5%, su un totale del 41% del mercato cosmetico nazionale, il che significa un valore vicino ai 4,2 miliardi di euro.

La farmacia si assesta su un valore positivo anche quest’anno, guadagnando 1,6%, Non male per niente direi, e in linea con la crescita che vi ho appena descritto di tutto il mercato della cosmetica, che gode quindi di una buona salute.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali