01 marzo 2021 ~ 0 Commenti

I Farmacisti hanno esigenza di una formazione più specifica in ambito dermocosmetico?

Intervista a Umberto Musazzi, PhD, PharmD
Università degli Studi di Milano
Dipartimento di Scienze Farmaceutiche – DISFARM

D: I Farmacisti hanno esigenza di avere una formazione più specifica in ambito dermocosmetico?

R: Certo. Negli ultimi anni, vista la rilevanza che la dermocosmesi ha acquisto all’interno della farmacia italiana, la Fondazione FarmaAcademy ha ricevuto molte richieste di giovani colleghi interessati a consolidare ed aggiornare le conoscenze acquisite sui banchi di università. Negli ultimi decenni, il piano di studi dei corsi di laurea in farmacia di molti atenei italiani è stato, infatti, rivisto per dare spazio a tematiche e competenze relative alla gestione dei cosmetici, alla conoscenza e corretta ‘lettura’ delle diverse componenti dei prodotti cosmetici e sostanze e, dunque, del più appropriato utilizzo. I giovani laureati però sembra che abbiano sempre fame di aggiornamento, formazione e specializzazione in ambito dermocosmetico per poter rispondere in maniera pertinente al paziente/cliente.

D: Possiamo dire che Farmacademy vuole sensibilizzare la consapevolezza dell’importanza della dermocosmesi in Farmacia e della necessaria acquisizione di competenza professionale in tale ambito.

R: Assolutamente sì. Il progetto FarmaCosmesiLAB_ICQ® nasce appunto da questa volontà. La formazione dei farmacisti in ambito dermocosmetico – sia in termini di competenze di prodotto sia di organizzazione e relazione di vendita al reparto – è oggi un aspetto irrinunciabile. Il farmacista è in continuo aggiornamento per poter consigliare al meglio il paziente/cliente e non può/vuole limitarsi a fornire soltanto un prodotto. La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo e il cosmetico può avere un importante impatto sul benessere di una persona.

D: Oggi ogni Farmacia indipendente può essere un brand in ambito dermocosmetico, offrire servizi qualificati che fanno la differenza con altri canali retail e soprattutto mantenere le promesse di credibilità e affidabilità del consiglio.
Ritiene sia una strategia importante per distinguersi anche dall’offerta delle catene di Farmacie e dell’on-line?

R: Qualsiasi azione a vantaggio di una maggiore professionalità del farmacista è sempre ottima per distinguersi. Rispetto ad altri competitor, il valore aggiunto della farmacia risiede, infatti, nella disponibilità di professionisti pronti a consigliare il paziente/cliente al meglio sulla base delle sue necessità. Questo vale ovviamente anche per il campo dermocosmetico. La farmacia ha la possibilità di rafforzare la propria identità attraverso la formazione e la valorizzazione delle competenze per soddisfare esigenze e richieste di pazienti/clienti di oggi e di domani.

La prossima edizione del corso FarmaCosmesiLAB_ICQ® avrà inizio il 27 marzo p.v., per informazioni scrivere a info@corsoicq.it
il link per iscriversi è www.farmaacademy.it

Grazie a
Umberto M. Musazzi, PhD, PharmD

 

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali