09 novembre 2020 ~ 0 Commenti

In crisi anche il lipstick index

In tempi di crisi si comprano più Rossetti Rossi: questo l’indice su cui ci si basa dagli anni 2000 per valutare i danni economici nei periodi di crisi sociali ed economiche. Questo indice sembra non essere più attuale in tempo di Covid.

Il termine Lipstick Index è stato coniato da Leonard Lauder, a capo di Estèe Lauder nei primi anni 2000. Nei mesi successivi alla tragedia delle Twin Towers, infatti, la vendita dei rossetti specialmente rossi, del Brand Estée Lauder ebbe un incremento di oltre il 11%. Questo aumento delle vendite era già successo durante la depressione degli anni Venti, quando la vendita dei rossetti e in generale dei prodotti cosmetici aumento del 25%. Stessa cosa è avvenuta ancora più di recente, quando nel 2008 fallì la Lehman Brothers, evento che viene ricordato come la più grande bancarotta della storia, cui è seguita la più grave crisi finanziaria mondiale.

In questo momento storico, invece, il Lipstick Index pare non funzionare. Tutto questo a causa dell’utilizzo delle mascherine che infatti, hanno fatto crollare le vendite soprattutto dei rossetti, ma in generale dei prodotti di make-up. Si esce di meno, grazie anche allo Smart Working, e quando si esce occorre indossare le mascherine. Ecco quindi che fondotinta, correttori e rossetti appunto, non servono più. Regge ovviamente il trucco per gli occhi, che rimangono l’unico tratto più visibile del volto; nonostante questo anche le vendite di mascara, matite occhi e ombretti sono calate del 10% tra gennaio e giugno, rispetto al 2019: sempre meno dei rossetti che sono invece calati del 24% sempre nello stesso periodo.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali