31 agosto 2020 ~ 0 Commenti

La cosmetica e il covid

Se leggiamo le previsioni di calo dei ricavi a fine 2020, per quello che riguarda il mondo dei cosmetici, c’è da preoccuparsi. Si stima infatti un calo tra il 30 e il 40%. Qualcosa di nemmeno immaginabile a febbraio, quando cosmetica Italia pubblicava i dati 2019 e le previsioni di crescita per il 2020. Fatturati in crescita con +2,3%, con l’export oltre il +2,9%.

Probabilmente nelle nostre farmacie il calo è stato leggermente inferiore, magari siamo riusciti a contenere entro limiti più accettabili…per ora. Ma siamo sicuri che l’autunno porterà una crescita? Vi ho già spiegato nei precedenti post come in questo momento la necessità è quella di cambiare metodologie di acquisto, anche per quanto riguarda i cosmetici e in generale il resto dei prodotti in farmacia. Stop quindi a scorte numericamente importanti, stop a acquisti di prodotti a rischio. Non siamo infatti in grado di prevedere adesso le intenzioni di acquisto degli italiani. Tra la crisi economica e l’incertezza sul futuro di questa pandemia, è necessario fornire ai clienti un appoggio, un sostegno, fatto anche di prodotti essenziali, di piccole certezze, di coccole. Nel mondo del cosmetico questo si traduce molto facilmente nello scegliere prodotti di alta qualità, dedicati magari al viso stressato dalle mascherine, agli occhi delicati che hanno subito uno stress più forte negli ultimi mesi, alla pelle secca e sensibile. Occupiamoci di consigliare una buona prevenzione anche a livello di integrazione nutrizionale, e ovviamente continuiamo a concentrarci sul settore dei capelli, uno dei pochi in crescita, complice anche la chiusura dei saloni di acconciatura durante il lockdown. Se i clienti continuano acquistare i prodotti da noi anche adesso, vuol dire che hanno scoperto delle buone linee cosmetiche e quindi li abbiamo fidelizzati: continuiamo a farlo. Senza dimenticarci che la coccola può essere fatta anche con un buon detergente corpo o una crema corpo, ma anche con un prodotto di make-up delicato e sicuro. Insomma, gli strumenti e le conoscenze le abbiamo e di certo anche la nostra esperienza professionale può raccontarci molto di quello nikumi anche i nostri clienti hanno bisogno in questo momento difficile.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali