07 ottobre 2019 ~ 0 Commenti

La farmacia di relazione

Farmacia di Relazione: ne ha parlato lo scorso week-end al Congresso Nazionale dei farmacisti (Farmacista Più), il Presidente di Federfarma Marco Cossolo. E io voglio con voi oggi riprendere questo tema, secondo me di primaria importanza per delineare quello che sarà il futuro della nostra professione.

La farmacia di relazione nasce dall’esigenza specifica, per noi farmacisti, di riappropriarci del nostro ruolo professionale. Noi non siamo commercianti, lo ha ribadito Cossolo, ma anche Mandelli: siamo professionisti della salute e quello che è e sarà la farmacia dei servizi deve passare necessariamente dal farmaco.

Ma visto che in questo blog ci occupiamo di dermocosmesi, potrebbe sembrare il mio discorso in antitesi con quello che ho appena scritto.

Invece no, voglio metterlo nero su bianco un’altra volta : per me la farmacia di relazione, in cui il paziente è al centro, significa anche occuparsi delle problematiche del nostro cliente, e tra esse quelle della pelle (voi lo sapete, occupano una bella fetta di attività quotidiana). Il mondo della pelle e dei cosmetici è legato al farmaco più di quanto chi non conosce questo settore possa immaginare. E per questo, nel nostre farmacie, noi dobbiamo sempre di più offrire servizi professionali, consoni al caduceo che portiamo sul camice. Questa sarà la farmacia di relazione e il nuovo Concept che si sta delineando è quello che ho sempre sognato e voluto anche nella mia farmacia.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali