30 gennaio 2020 ~ 2 Commenti

Parliamo ancora di commesse alla dermocosmesi?

Quando sento dire a un mio collega che cerca una commessa ‘per la cosmetica’ o peggio ancora ‘per la profumeria’, capisco come davvero nella categoria ci sia una spaccatura profonda tra due modi di pensare. Chi parla in questi termini non ha capito davvero l’importanza e la professionalità di vendere dermocosmesi in farmacia e se cerca qualcuno che venda tutto, pur di fare cassetto, ha trovato l’esatto opposto di chi invece ha professionalizzato il consiglio del dermo-cosmetico legato alla salute della pelle, inteso come organo del nostro corpo. Ho sempre pensato che al reparto dermocosmetico ci debba essere in maniera preferenziale un farmacista laureato ed esperto in dermocosmesi, perché non possiamo fare un angolo profumeria all’interno delle nostre farmacie, è un concetto sbagliato e avulso dal mondo della farmacia. Tutto deve essere collegato, legato e ripeto professionale. Chi tra i colleghi titolari è convinto che basti l’ex profumiera di Sephora che sono riusciti a accaparrarsi, Perché è una che vende tanti prodotti, non ha capito nulla del vero significato di far crescere un reparto dermocosmetico in farmacia. Al reparto dermocosmetico occorre, come dico sempre, essere preparati nel consiglio integrato che va dal farmaco, al parafarmaco, all’integratore, al cosmetico ovviamente, al servizio estetico eventualmente. Su questo tema sono categorica, altrimenti facciamo davvero due comunità diverse, che peraltro credo che ci siano già da tanto e che purtroppo rimarranno tali.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali