12 marzo 2014 ~ 0 Commenti

Profumi in farmacia: un altro mercato mediato dalla profumeria

Il leader mondiale della cosmesi da qualche anno ha acquisito un antico marchio di profumazioni francesi e ha inserito questi prodotti nel canale farmacia. Apriti cielo! Che cosa ci fanno in farmacia l’acqua di colonia o il profumo alla rosa antica ? I bagnoschiuma profumati e le saponette retrò ? Il marchio però sta crescendo, a dimostrazione che l’apertura a nuovi mercati può rendere più competitivo il comparto e renderlo più appetibile, nella scelta di chi, ricette in mano, non si fermerebbe si solito a guardare i prodotti cosmetici.

Ma attenzione, anche con i profumi non si scherza. E’ notizia fresca fresca che la commissione europea per la sicurezza dei cosmetici sta per mettere al bando 3 sostanze fortemente allergizzanti contenute nei profumi, una di sintesi (Hicc) e due naturali contenute nei muschi (atranolo e cloratranolo). Per un’altra dozzina di composti chimici potrebbero invece essere stabilite concentrazioni soglia da non superare, e per un centinaio di sostanze potenzialmente allergizzanti diventerebbe obbligatoria la segnalazione in etichetta.

L’attenzione da parte del farmacista quindi va messa nella scelta delle marche di profumi da consigliare ai propri clienti. Oppure fare come Silvia Monti, della Farmacia Santini di Cesena, che ha pensato bene di creare una sua linea di profumi, oggi venduti in tutto il mondo con grande successo. Lei ha fatto il percorso opposto, portando le sue creazioni dalla farmacia alle profumerie di nicchia.

Siete curiosi ? cliccate il link http://shop.peccatoriginale.com/ e scoprirete come il mondo della farmacia, nomi e simboli compresi, ha saputo affascinare il mondo delle profumeria.

Complimenti alla collega Silvia, grande esempio di imprenditorialità, originalità e sensibilità.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali