03 aprile 2019 ~ 5 Commenti

Tavolo istituzionale per il progetto farmacia oncologica

Si è tenuto ieri a Roma un incontro molto importante, che ha segnato una delle tante svolte positive che in questi due anni , (per me 4 anni), hanno accompagnato il progetto della scuola di farmacia oncologica.

Al tavolo istituzionale sono infatti intervenuti i numeri uno delle associazioni più rilevanti nel mondo della oncologia e della medicina italiana. C’erano infatti oncologi, rappresentanti delle categorie dei medici di medicina generale, dei pazienti, degli psicologi e ovviamente erano presenti le istituzioni del mondo farmacia, ovvero Fofi e Federfarma. Tutti insieme hanno discusso e ribadito l’importanza di questo progetto, rendendomi ancora una volta orgogliosa ed emozionata per averci creduto così tanto ed averlo ho portato fino a questo punto.

Ieri si è discusso su temi molto interessanti e devo dire innovativi e utili per creare un circolo virtuoso di categorie che hanno un unico obiettivo, ovvero quello di occuparsi del paziente oncologico. I farmacisti hanno ribadito la necessità di entrare in ambiti specifici ma ancora scoperti, quali l’attenzione al paziente deospedalizzato, nel momento in cui si trova ad aver bisogno di un consiglio immediato e necessita di una figura formata e specializzata, perché le problematiche e le indicazioni per il paziente oncologico non hanno bisogno di improvvisazione ma di conoscenze approfondite.

Mi ha fatto piacere sentire attenzione e positività nella creazione di questo tavolo istituzionale, che ha aperto un dialogo tra figure molto diverse tra loro ma assolutamente complementari.

Ribadisco ancora una volta che non ci si può improvvisare nel voler diventare esperti di questa materia, e ritengo fuorviante che molte aziende cavalchino questa onda che si è venuta a creare attraverso farmacia oncologica: me ne prendo i meriti e le responsabilità in parte, ma chiedo a voi colleghi di fare molta attenzione a quale tipo di formazione fare riferimento.

Se volete informazioni, chiedetemi pure con tranquillità. Vi risponderò e vi indicherò le modalità eventuali per richiedere la partecipazione alla nostra scuola.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali