20 Maggio 2021 ~ 0 Commenti

I conservanti nei cosmetici

A cosa servono i conservati in un cosmetico?
I conservanti sono sostanze in grado di limitare la crescita microbica di batteri, muffe e funghi indesiderati, che possono arrecare danni alla salute, oltre che degradare il prodotto cosmetico.

Schermata 2021-03-05 alle 21.28.52

Esistono i cosmetici “senza conservanti” e soprattutto: sono sicuri?
I microrganismi vivono dove c’è acqua, quindi senza conservanti possiamo trovare gli oli e gli estratti oleosi, oppure gli estratti idroalcolici con un contenuto di alcol superiore al 20%. Per il resto, se un cosmetico contiene acqua, va per forza conservato, e bene!

Schermata 2021-03-05 alle 21.29.05

I conservanti autorizzati per l’impiego cosmetico sono raccolti nell’Allegato V del Regolamento Cosmetico. Questo Allegato è costantemente aggiornato con i nuovi studi. Se un conservante è ammesso, significa che è stato valutato come sicuro per l’impiego cosmetico salvo eventuali restrizioni, ad esempio alcuni non possono essere impiegati per i bambini, altri non si possono usare nei prodotti aerosol, altri sono permessi solo nei prodotti a risciacquo, etc.

Schermata 2021-03-05 alle 21.29.16

E se leggo “senza conservanti” in una etichetta? Se contiene acqua allora significa che vi sono sostanze che hanno un’azione antimicrobica anche se non appartengono all’Allegato V, per questo si definiscono “conservanti non conservanti”. Qualche esempio? Alcuni profumi, l’estratto di Lonicera caprifolium, il caprylyl glycol, e tanti altri.

Credetemi, noi cosmetologi non siamo contenti di aggiungere i conservanti, ma siamo obbligati per preservare in primis la salute, e in secondo luogo il cosmetico.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali