13 Settembre 2021 ~ 0 Commenti

Consigli sulla conservazione dei cosmetici

 FONTE IMMAGINE: pinterest.it

Nell’immagine è ritratto il cofanetto da toeletta di Merit, moglie dell’architetto Kha, «Capo della grande casa», vissuto intorno al 1400 a.C. Il reperto è conservato presso il Museo Egizio di Torino; proviene da Deir el-Medina e venne rinvenuto nel 1906 da Ernesto Schiaparelli nella tomba TT8.

I prodotti cosmetici non sono eterni, dopo un po’ di tempo perdono le caratteristiche iniziali legate alla funzionalità o, peggio ancora, perdono stabilità chimico fisica cambiano colore, consistenza e odore, oppure si inquinano.
Conclusione: dopo  un certo periodo vanno eliminati.
Come e dove: NON nel lavandino o nel WC!!! Andrebbero smaltiti nelle oasi ecologiche.
Quando: i cosmetici hanno un PAO, Period After Opening, periodo di validità dopo la prima apertura, ma con questo non è che se non l’ho mai aperta una crema dopo 10 anni di giacenza in casa è buona come il primo giorno ….
Consiglio: buttate sempre i prodotti cosmetici più vecchi di 1 anno, in particolare il make-up.
Di seguito qualche suggerimento per la corretta conservazione durante il periodo di utilizzo.

Vademecum per la corretta conservazione dei cosmetici:

  • una volta utilizzato un prodotto, richiuderlo e non lasciarlo aperto: luce e ossigeno possono ossidare le sostanze grasse e i microrganismi possono entrare più facilmente;
  • non lasciarlo aperto soprattutto sotto alla doccia o in ambienti particolarmente umidi;
  • non toccare mai un cosmetico con le mani non pulite, preferire le confezioni in dispenser o airless a quelle in vasetto;
  • non “rabboccare” mai il contenitore nuovo con un fondo di uno vecchio;
  • non aggiungere mai acqua al proprio cosmetico, lo possiamo fare solo se si tratta di uno shampoo o un detergente per diluirlo e utilizzarlo subito;
  • tenere i prodotti lontani dalle fonti di calore, ad esempio sulla mensola sopra al termosifone;
  • mantenere sempre ben puliti spugne, pennelli e temperino per il make-up;
  • eliminare tutti i cosmetici che abbiamo in casa da un tempo superiore a 5 anni.

Quali sono i cosmetici più a rischio per la conservazione?

Dal punto di vista della resistenza microbiologica, quelli che contengono più acqua sono più delicati ed esposti all’inquinamento di batteri, funghi e muffe. Gli oli sono molto più protetti  dal punto di vista microbiologico perché i microrganismi per vivere hanno bisogno di acqua, ma sono però più esposti all’ossidazione e diventano rancidi facilmente se non ben conservati oppure se sono vecchi.

Take care of your cosmetics 🙂

 

 

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali