17 Dicembre 2013 ~ 0 Commenti

Cosmetici per neonati: attenzione al rapporto qualità / prezzo

 

Da qualche anno è in vigore la legge europea sui cosmetici che tra le altre cose limita l’utilizzo di alcune sostanze nei paidocosmetici. Una delle più grandi aziende a livello mondiale, ha deciso solo l’anno scorso di eliminare alcune sostanze tossiche dalle formulazioni di cosmetici, specialmente quelli per bambini: via in particolare a triclosano e formaldeide. Questa decisione fa riflettere soprattutto su una cosa: quanti prodotti, magari di aziende più piccole, contengono ancora questi o altri tipi di sostanze potenzialmente nocive? Un parametro ancora abbastanza importante è il prezzo: occorre diffidare di confezioni troppo poco costose, che con ogni probabilità sono prodotte con materie prime di scarsissima qualità. E’ importante valorizzare, quando si parla di paidocosmesi, il rapporto qualità/prezzo dei prodotti offerti in farmacia. 

EVITARE LE SOSTANZE TOSSICHE

Molte dermatiti ed irritazioni potrebbero essere evitate utilizzando detergenti delicati e adatti a mantenere l’equilibrio ancora instabile di quella barriera protettiva che è la pelle. Le mamme, attratte dai colori, forme e schiume di tutti i generi, spesso ignorano i rischi che si celano dietro agli sgrassanti, ai profumi, ai conservanti contenuti nei prodotti cosmetici di scarsa qualità. Recentissima è anche la scoperta di prodotti per bambini venduti illegalmente sulle bancarelle o per strada, contenti sostanze cancerogene: non solo bolle di sapone, ma anche confezioni di creme e make up gioco per bimbe. Le mamme andrebbero informate sulla pericolosità di prodotti di questo genere, che anche se non ingeriti, ma solo a contatto con la pelle possono creare seri danni. In questo senso è in farmacia che possiamo fare qualcosa di più per tutelare la salute e il benessere anche dei più piccoli.

 

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali