19 Gennaio 2023 ~ 0 Commenti

Laurea in Farmacia e Specializzazione in marketing digitale. Prima parte

Continua la serie di interviste a Professionisti legati al mondo della Farmacia ma che si sono specializzati in vari ambiti con la Dott.ssa Antonia Cresceri

D. Ci racconti brevemente il suo percorso di studi e cosa l’ha portata a specializzarsi in marketing digitale.
R. La vita umana non è solo fatta di esperienze riferibili scientificamente ad una causa ed effetto, ma assume significati profondi che si acquisiscono nei processi sociali, nella comunicazione attraverso i propri pensieri, sentimenti e comportamenti che ci danno un’interpretazione della realtà. Ogni individuo sente il bisogno di ricostruire gli avvenimenti della propria vita in modo da creare un senso, raccontando con una trama narrativa le vicissitudini.
E con questo pensiero narrativo ho deciso di vivere con slancio la professione di farmacista, una figura intrisa di tradizione nell’immaginario comune. L’alone leggendario della farmacia è di un presidio sanitario cui si rivolge il cliente in cerca di risposte alle domande di salute e benessere, grazie anche alla prossimità e alla capillare distribuzione di cui godono le farmacie sul territorio italiano.
Ho sempre seguito le mie attitudini, quella naturale vocazione a trovare soluzioni, e quella imprescindibile caratteristica che deve possedere il farmacista: la capacità di ascoltare le persone e i loro bisogni.
Il Covid è stato un evento inaspettato e dirompente che ha rivoluzionato tutti i settori produttivi, impattando sui processi aziendali. Una sfida che ha dato una netta accelerazione all’evoluzione tecnologica con netta crescita del ricorso al digitale, rendendo sempre più fluida l’esperienza tra online e offline. In particolare, si è assistito ad un’impennata di consumo dei social, a una riconfigurazione del modo di lavorare e della formazione a distanza.
Il vento del cambiamento ha gonfiato le vele anche della farmacia, che si avvale oggi di differenti strumenti digitali mantenendo la stessa capacità di adattamento, flessibilità e ascolto alla base dell’interazione con le persone sia nel punto vendita fisico che online (e-commerce).
Internet è stato la svolta anche per le modalità con cui comunicano le persone, è emblematico come sia cresciuto l’investimento pubblicitario su strumenti non tradizionali (below the line) a discapito dei tradizionali periodici e media (giornali, televisione). Il social networking costituito da blog, siti internet, e social media ha reso sempre più collaborativo e partecipativo il web e costituisce un’ambiente ideale in cui il farmacista possa affermare la propria funzione intercettando il cliente negli spazi in cui trascorre molte ore della giornata (due ore e mezza sono trascorse in media sui social network!).

D. Quali prospettive concrete ha per la Farmacia questo tipo di attività
R. I clienti fruiscono nove ore di contenuti on line, come dimostrato dalle ricerche di Nelson, per cui è fondamentale per il farmacista ridurre anche nel digitale il livello di incertezza delle persone, grazie all’attività di consiglio qualificato e professionale.
Ogni volta che si imparano nuove attività è il momento di pensare al passo successivo.
Il mondo digitale è cambiato in modo immaginabile negli ultimi anni, bisogna gestire in modo diverso gli strumenti a disposizione mantenendo l’attenzione all’evoluzione e alle nuove possibilità.
Si parla sempre più spesso di metaverso, un universo virtuale tridimensionale più produttivo e socialmente gratificante, fatto di esperienze immersive di gioco e di intrattenimento e con una nuova strategia economica condivisa.

continua lunedì 23 gennaio 🙂

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali